Robertinho de Paula, virtuoso chitarrista (chitarra acustica ed elettrica), figlio del grande Irio de Paula, comincia la sua attività artistica in Italia all’età di 14 anni con lo show “BRASIL BRASILEIRO” nel 1982. Nel 1990 comincia a suonare in vari jazz club e viene apprezzato come uno dei maggiori giovani talenti in Italia. In Brasile ha suonato con Marcio Bahia, Luis Carlos Batera, Vittor Santos, Carlos Negreiros, Bnegão, Teresa Cristina, Seu Jorge, Marcos Suzano, Genil Castro, Ademir Junior, Henry Lentino, Vagner Tiso, Carlos Malta, Paulo Russo, Ivan Lins, Moacir Luz, Pedro Luiz, Soweto Kinsh, considerato uno dei migliori jazzisti europei, con la cantante jazz brasiliana Leila Maria e con uno dei migliori batteristi al mondo, il brasiliano Robertinho Silva.

In Italia, Robertinho de Paula ha inoltre suonato in vari festival jazz internazionali: Castelbuono Jazz Festival, Jazz a Ariano Irpino, Seravezza Jazz, Teggiano Jazz, Padova Jazz Festival Centro Porsche, Pantelleria Jazz. Nel 2004 esce il suo primo cd, in duo con l’acclamato Irio de Paula, considerato come uno dei migliori dischi dell’anno secondo alcuni critici musicali. Dopo l’uscita di questo lavoro partirà una tournée in tutta Italia e in particolare a Verona, Torino, Napoli, Palermo, Ancona, Cevignano di Friuli, Borgo Valsugana, San Donà di Piave, Vilminore di Scalve, Bolzano, Venezia. 

Nel 2007 suona con Robertinho Silva al Festival internazionale Percpan insieme a musicisti quali Giovanni Hidalgo, Mino Cinelu, Marco Suzano, Menino Garay. Nel 2008 la sua carriera in Italia prosegue con vari concerti in solo (Messina, Faro dei Corsari di Sparta, Stromboli, Ancona), in trio (Padova) e con altre formazioni. Sempre nello stesso anno, ha partecipato come invitato speciale ad un concerto a Venezia del gruppo “Nossa Alma Canta” . Attualmente in Brasile affianca alla attività di insegnamento nel Progetto “Batucadas Brasileiras” Orquestra de Percussão Robertinho Silva, la carriera artistica con il suo trio, con il quale ha registrato il disco “Natural”. I suoi concerti proseguono di nuovo in Italia nell’inverno del 2009, con diverse formazioni in alcuni tra i più importanti jazz club della capitale: Alexanderplatz, Music Inn, Bebop Jazz Club, 28 divino Jazz.

Forma un trio insieme al contrabbassista Alessio Urso e il batterista Osvaldo Mazzei ed un quartetto con Alessio e Osvaldo e la cantante Nadia Cancila, con la quale ha inciso il disco in duo “Atras da Porta”. Nel sud Italia suona al Maremare di Messina, al Falabrasil di Palermo, dove tiene anche un seminario di chitarra brasiliana, e al Bohemien a Bari con il musicista Vito di Modugno nel progetto Organ Trio. Successivamente registra un disco per la Dodicilune col “Vertere String Quartet”.

Discografia: “Retrato do Rio” – Irio de Paula, Brazilian friends;  “Bate-papo” – Roberto de Paula – Irio de Paula; duo “Arias” – Valeria Venturini; “Toque de Tambour” – Orquestra de Percussão Robertinho Silva;  “Atras da Porta” – Nadia Cancila – Robertinho de Paula; “Natural” – Robertinho de Paula.  

robydepaula.wix.com/robertinhodepaula