ITRIA MOOD è un quartetto formatosi durante la registrazione del primo disco di Donato Fumarola che s’ intitola ”Il sogno di Vincenzo “WISWIG Dodicilune 2014. Il progetto è un viaggio sonoro nel cuore della Valle d’Itria, una sorta di viaggio a tappe attraverso i suoi luoghi caratteristici per scoprirne il senso più profondo, quello personale di appartenenza del suo autore, e quello più ampio di visione di un mondo archetipico, fonte inesauribile di ispirazione. Sfilano dunque fra le tracce dell’album i trulli e le cummerse, le lamie, i passaturi, le contrade, le caselle e le neviere, le quarantene, affascino.

Il Sogno Di Vincenzo“: dieci brani inediti alla ricerca di una terra e di un’identità composti dal musicista pugliese che prosegue idealmente il lavoro svolto dallo zio Martino. Lo studioso, infatti, per circa trent’anni era andato alla ricerca delle origini della Diana. Si tratta di una nenia suonata nel borgo di Locorotondo, in Puglia, per cullare i sogni dei suoi abitanti al passaggio fra la notte di ferragosto e il giorno di San Rocco, in cui si soleva aspettare sulle porte i musicisti e accompagnarli in giro per le strade fino all’alba. Autore, secondo le ricerche condotte, pare sia Vincenzo Calella, compositore dell’800 in buona parte dimenticato, di cui è stato ritrovato solo uno spartito originale. “Ecco che il sogno di Vincenzo, diventato poi il sogno di Martino, è ora il mio, un lungo sogno in cui la madre Diana si solleva dai vicoletti del paese sulla mia terra, alla ricerca del mattino”, sottolinea il musicista.

Donato Fumarola, originario di Locorotondo, in provincia di Bari, è diplomato in pianoforte, musica jazz e didattica della musica presso i conservatori di Matera e Monopoli. Nella sua lunga carriera ha collezionato numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali perfezionando lo studio della musica classica e contemporanea prima di approdare all’improvvisazione e spaziando dalla musica gospel alla sonorizzazione di film muti. Numerose composizioni sono state eseguite in recital, festival e rassegne musicali nazionali.

Nell’estate 2015 Itria Mood è stata selezionata per partecipare al Locus Festival nella serata: B.B.C. Locus Award, dedicata alle eccellenze emergenti del territorio della Valle d’Itria.

Il brano “La casella di mastro Totonno” (dall’album “Il Sogno di Vincenzo”) ha fatto da colonna sonora al video “Locorotondo e Nuvole” realizzato da Graziana Semeraro che nel 2014 ha vinto il premio come “Miglior video breve” – Categoria 3 minuti” al 17° International Tourfilm Festival in Croazia.

Curriculum Dettagliato

Nato a Locorotondo all’età di dieci anni ha iniziato gli studi musicali diplomandosi in seguito in Pianoforte, Musica Jazz e Didattica Della Musica presso i conservatori di Matera e Monopoli. Nel 1991vince il suo primo premio assoluto al VICon.Naz.Pianistico “Città di Valentino” di Castellaneta (Ta) seguiranno altri cinque primi premi assoluti in altrettanti Conc. Naz. ed Internazionali con formazioni cameristiche. Nell’ estate 98 ottiene una borsa di studio I.S.M.E.Z. al Conc. Inter. di musica da camera “ Città di Gubbio”. Dopo aver praticato un lungo apprendistato e perfezionamento nei campi della musica classica, e contemporanea, in diversi Conservatori e Accademie Musicali italiane con i maestri tra i quali: R.Corlianò,R.Cognazzo, T.Lievitina, K.Bogino,C.Grante (pianoforte e musica da camera), S.Gorli, D.Ghezzo (composizione), S.Miceli F.Piersanti (musica per film),tappa fondamentale nella sua evoluzione artistica è stata l’immersione nell’improvvisazione totale, nel 1999, nell’ensemble“Labirinto” del M. Gianni Lenoci. Diverse sue composizioni, sono state eseguite in numerosi recital, festival e rassegne musicali nazionali quali: Bologna (Accademia Filarmonica 1997 e 2000), Bari (Dipartimento di musica contemporanea ’99 in collaborazione con la New York University), Otranto (Salento musica XXedizione ’99), Alberobello Jazz 2004, Monopoli (III, IV e V Meeting della Scuola di Didattica Della Musica 2007,2008e 2009). Le sue collaborazioni vanno dalla musica classica a quella contemporanea, dal gospel music alla sonorizzazione di film muti. Una sua sonorizzazione del film Emak-Bakia (1926)di Man Ray è stata segnalata alla terza edizione del festival “Harlock 2001-Rimusicazioni Film Festival di Bolzano. Dal 2007 diventa pianista dei Wakeup Gospel Project suonando nei più importanti festivals italiani, Gospels&Spiritual Catania 2007, Milano Gospel Festival 2008, Biella Gospel Festival 2012, GJF Gospel Award di Torino2012, Livorno Gospel Festival 2012. Nel maggio 2008 in occasione dell’esecuzione “Kosovo”(per tutte le vittime del Kosovo)per violoncello solo(Florestano edizioni) il direttore del Cons. “Nino Rota” di Monopoli e il comitato scientifico del corso di Didattica Della Musica, gli hanno conferito un Diploma di Merito per le sue composizioni, molto intense sia dal punto di vista artistico, sia da quello dell’ impegno civile, morale e umano. Recentemente ha curato la prima versione italiana del libro di Joseph Lhevinne, Principi di base per suonare il pianoforte ed. Florestano genn.2011

Discografia

• Rassegna Nazionale di Composizione “Alfeo Gigli”1997(Acc. Filarmonica di Bologna) 

• Seconda Rassegna Internazionale di Composizione ”Alfeo Gigli”2000(Acc. Filarmonica di Bologna) 

• ‘ A DIÉNE (Abbinato al periodico del gruppo di ricerca storica Murge ago-2007Locorotondo(Ba) 

• Milano Gospel Festival 7ª Edizione(abbinato al quotidiano Il Giornale dic.2008) 

• Never End,-Wake Gospel Project, 2008(Propria) 

• Il sogno di Vincenzo 2014 Dodicilune WISWIG