Nato a Fermo nelle Marche, Daniele di Bonaventura, compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, ha coltivato sin dall’inizio della sua attività un forte interesse per la musica improvvisata pur avendo una formazione musicale di estrazione classica (diploma in Composizione) iniziata a soli 8 anni con lo studio del pianoforte, del violoncello, della composizione e della direzione d’orchestra.

Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro del cinema e della danza.

Ha suonato nei principali festival italiani ed internazionali tra cui: Rumori Mediterranei a Roccella Jonica ’87 e ‘88, Jazz & Image di Villa Celimontana a Roma, Ravenna Jazz 2000, Clusone Jazz 2001, Biennale Arte Venezia 2001, Sant’Anna Arresi Jazz 2004, Festival della Letteratura Mantova 2004, Cormòns 2005, Accademia Nazionale di Santa Cecilia Stagione Musica da Camera 2005-’06, Inghilterra: Music Hall Festival e Royal Festival Hall a Londra, Olanda: Music Hall a Leeuwarden, Germania: 30° DeutschesJazz Festival a Francoforte, Berlin Jazz Festival, Egitto: Opera House a Il Cairo, Norvegia: Olavsfestdagen a Trondheim, Francia, Spagna, Svizzera, Portogallo, Brasile, Argentina, Slovenia, Croazia, Bosnia, Albania, Polonia, Singapore e USA.

Ha suonato, registrato e collaborato con:  Miroslav Vitous, Paolo Fresu, A Filetta, Enrico Rava, Oliver Lake, David Murray, Rita Marcotulli, David Liebman, Toots Tielemans, Omar Sosa, Flavio Boltro, Joanne Brackeen, Greg Osby, Ira Coleman, Dino Saluzzi, Javier Girotto, Cèsar Stroscio, Tenores di Bitti, Enzo Favata, Aires Tango, Peppe Servillo, David Riondino, Francesco Guccini, Sergio Cammariere, Lella Costa, Eugenio Allegri, Alessandro Haber, Giuseppe Piccioni, Mimmo Cuticchio, Custòdio Castelo, Andrè Jaume, Tiziana Ghiglioni, Furio Di Castri, U.T. Gandi, Luis Agudo. Nel 2003 per l’Orchestra Filarmonica Marchigiana ha composto eseguito e registrato la “Suite per Bandoneon e Orchestra” commissionatagli dalla stessa. Recentemente a collaborato con Salvatore Mereu, il regista di “Ballo a tre passi”, il quale ha scelto un suo brano per il film Sonetàula.

Ha pubblicato più di 30 dischi con le seguenti etichette ed edizioni: Via Veneto Jazz, Philology, Manifesto, Felmay, Amiata Records, Splasc(H), World Music, CCn’C Records e per la Harmonia Mundi l’ultimo lavoro intitolato “Sine Nomine”.

Le ultime collaborazioni sono quelle con Miroslav Vitous, il quale lo ha chiamato a partecipare nell’ultimo cd intitolato Universal Syncopation II pubblicato dalla prestigiosa etichetta tedesca ECM. Sempre per la stessa ECM ha pubblicato l’ultimo lavoro intitolato “Mistico Mediterraneo”, un opera condivisa con il gruppo vocale della Corsica A Filetta e Paolo Fresu. Prossima pubblicazione per la Tuk Music di Fresu sarà il doppio album intitolato Nadir, in cui suonerà nel primo cd il bandoneon e nel secondo il pianoforte in trio. A maggio invece registrerà in duo con Fresu il prossimo cd sempre per la ECM.